⁠⁠⁠INeat.

A tavola con i Ristoratori.

 Home / Rubriche / INziative / Tra i grandi maestri della pasticceria mondiale

Tra i grandi maestri della pasticceria mondiale

Agrimontana prenderà parte alla prossima edizione di World Pastry Stars, il più importante evento internazionale dedicato al mondo dell'alta pasticceria che coinvolge relatori provenienti da ogni parte dal mondo, volti a testimoniare la propria esperienza e attività imprenditoriale.
Giunto alla IV edizione, il 22 e il 23 maggio, presso il Milan Marriott Hotel di Milano, si parlerà di estetica, ricette e ingredienti, format e tecnologia, in una kermesse che punterà i riflettori sui più grandi maestri pasticceri e sulle novità, trend e curiosità che coinvolgono questo mondo.
Tema centrale della IV edizione di World Pastry Stars 2017 sarà proprio: ‘La pasticceria del futuro, l’essenziale è visibile agli occhi’, argomento che verrà affrontato dai numerosi relatori partecipanti (pastry, pastry chef e chef) e che verrà sviluppato da Agrimontana in un momento imprescindibile di confronto e crescita per il settore.
Come sponsor ufficiale del cocktail che si svolgerà il 22 Maggio dalle 17.30 alle 19.00, Agrimontana presenterà la propria filosofia con un buffet di mignon salate in abbinamento all'aperitivo, realizzate con le proprie materie prime e interpretate dalla creatività e professionalità del Maestro campione del mondo Diego Crosara.
E sul tema del futuro non poteva mancare la scommessa sul gelato e sulla pasticceria salata realizzati dal Maestro gelataio e lievitista Cesare Rizzini. Nel suo panettone salato in vasocottura saranno protagonisti i fichi canditi Agrimontana, abbinati a lingua di manzo e a un impasto di lievito naturale.
Agrimontana, azienda leader nella lavorazione naturale della frutta, scende in campo con la propria squadra di professionisti al World Pastry Stars per ribadire l’attenzione che da generazioni contraddistingue il proprio lavoro, sinonimo da sempre di qualità e dedizione.



Azienda Agrimontana

La storia di Agrimontana nasce nel 1972 quando Cesare Bardini ha impresso la propria visione di qualità ed eccellenza in un piccolo opificio artigianale di frutta candita a Roccavione, trasferendolo poi nell'attuale sito in Borgo San Dalmazzo, Piemonte. Fin da subito Agrimontana si impone sul mercato della produzione di prodotti dolciari e di pasticceria per l’altissima cura e attenzione alla materia prima e alla sua lavorazione che unisce abilità artigiane e le migliori tecnologie. Per questo i suoi marrons glacés, la frutta candita, le confetture e le stracciatelle di frutta, tra i molti prodotti, da oltre 40 anni sono scelti e apprezzati dai migliori professionisti di tutta Europa.
Agrimontana è un’azienda familiare che ancora oggi costudisce i valori e i precetti su cui Cesare Bardini ha fondato l’azienda 45 anni fa, custoditi e portati avanti dal fratello Enrico e dai figli Chiara e Luigi. Materia prima eccellente, filiera controllata, ricerca e innovazione costante di ricette e tecnologie di produzione pensate per preservare ed esaltare le caratteristiche proprie della frutta utilizzando il minor numero possibile di ingredienti in etichetta. Sono banditi i conservanti, i coloranti e gli aromi artificiali. Heritage, tutela del territorio e tracciabilità della materia prima sono i valori Agrimontana, oltre ovviamente alla passione, che guida la famiglia Bardini da sempre, e alla volontà di guardare oltre confine. Volontà confermata e sostenuta anche dal Gruppo Illy, del quale Agrimontana è entrata a far parte nel 2006.
“Solo un'azienda che insegue il sogno di offrire il meglio del naturale può cimentarsi nell'impresa di imprigionare la primavera e metterla a disposizione tutti i giorni dell'anno." (Cesare Bardini, fondatore di Agrimontana).
La frutta è il punto di partenza di Agrimontana, che seleziona e lavora nella convinzione che rispettare i tempi e gli equilibri della natura sia garanzia per offrire ai consumatori, ai pasticceri e agli chef, i più elevati standard di genuinità e qualità. La tutela del territorio e il monitoraggio costante dello stato di salute dei luoghi di provenienza della materia prima sono chiave per poter garantire un prodotto di eccellenza.
Fondamentali poi il rapporto privilegiato con i fornitori che curano la selezione della materia prima a monte e la scelta della qualità italiana: come i marroni, che rappresentano il simbolo della ricerca per la genuinità, coltivati nella Val di Susa, oppure la scelta dalla Calabria dove vengono selezionate le arance Washington Navel, che grazie alla buccia del giusto spessore e dal colore aranciato si presenta ideale per la canditura; da Diamante, in provincia di Cosenza, provengono quelli che sono conosciuti come la migliore varietà di cedro al mondo; dall’Emilia e dal Piemonte vengono selezionate albicocche e pesche; dalla Campania le fragole; dal Veneto e dalla Basilicata le ciliegie; infine i mirtilli selvatici raccolti a mano.
La formazione e l’aggiornamento dei professionisti della pasticceria è un altro dei punti di forza di Agrimontana, che lavora da sempre in grande sinergia con i più importanti maestri pasticceri italiani e internazionali: Iginio Massari, Luigi Biasetto, Salvatore De Riso, Diego Crosara, perfare alcuni nomi. Il confronto con i professionisti della pasticceria e dell’alta ristorazione è da sempre uno dei tratti distintivi dell'azienda, che fin dagli inizi ha creduto e crede in queste opportunità di scambio come fonte di stimolo reciproco e di miglioramento costante. La visione di aggiornamento professionale si dipana in tre tipologie di offerte formative: Team Massari, Domory Accademy, Classe di Gelato.

Ufficio stampa Aromi Creativi

  •   INeat Free Press di Enogastronomia
    Pubblicazione realizzata da:
    EDQ di Denaro Domenico
    Piazza dei Pescatori, 36
    98049 Villafranca Tirrena (Me)
  •   090 930808
  •   090 930808
  •   338 4243241
  •   info@ineat.it
  • Direttore responsabile
    Flavia Buscema
    Registrazione al Tribunale di Barcellona P.G. n 74 del 2010
    R.O.C. n 24471

Chi siamo

INeat è il free press nato con l’intenzione di mettere in mostra e promuovere l’inestimabile patrimonio paesaggistico, culturale ed enogastronomico Italiano. Il magazine si propone di esaltare l’essere “mediterraneo” divulgando la cultura del bello e del buono attraverso le voci di quanti ogni giorno si muovono nell’ombra e fanno della Italia la terra calorosa ed accogliente che è.