⁠⁠⁠INeat.

A tavola con i Ristoratori.

 Home / Rubriche / INziative / Settima edizione di “LA NOCCIOLA IN TAVOLA”: il 27 Novembre al Relais Villa D'Amelia 17 chef si sfidano sulla Nocciola del Piemonte

Settima edizione di “LA NOCCIOLA IN TAVOLA”: il 27 Novembre al Relais Villa D'Amelia 17 chef si sfidano sulla Nocciola del Piemonte

La Nocciola Piemonte IGP torna al centro della grande ristorazione europea.  Lunedì 27 novembreinfatti è di scena la Nocciola in tavola che vede 17 chef e pasticceri italiani e stranieri di altrettanti ristoranti stellati e di pregio confrontarsi sul suo utilizzo in preparazioni dolci e salate. Il tutto con la regia dello Chef Damiano Nigro, del Ristorante Relais Villa d’Amelia 1* Michelin a Benevello (CN).

Ogni chef presenterà in anteprima davanti al pubblico un piatto a sua scelta con una sola regola: tra gli ingredienti devono sempre essere presenti la nocciola Piemonte IGP ed un prodotto tipico del territorio di provenienza; come in una vera e propria performance live, si vedranno gli chef all’opera, sarà possibile scoprire i trucchi (non tutti!) delle loro ricette e infine deliziare il palato con i gustosissimi assaggi. La novità di quest’anno è l’abbinamento tra il piatto ed un vino appositamente pensato da chef e produttori vinicoli per esaltare proprietà e qualità di entrambi i prodotti.

Una sfiziosa anteprima: lo chef Damiano Nigro creerà un piatto con la nocciola Piemonte IGP, miele di acacia, cardo gobbo di Nizza e tartufo bianco d’Alba; "L'idea alla base di questa serata è nata dalla mia passione per la ricerca di materie prime locali di altissima qualità e il desiderio di sperimentarne l’utilizzo insieme a sapori particolari per creare nuove esperienze di gusto" afferma lo Chef.

 


Gli chef e i pasticceri che hanno accolto l’invito di Damiano Nigro partecipando alla VII edizione de La Nocciola in Tavola sono:

Luigi Bonadonna, chef Ristorante Chalet Fontana (Firenze, FI)
Alessandro Caliolo, chef Ristorante Il Vulcano (San Vito dei Normanni, BR)
Ivan Centeleghe, proprietario Pasticceria Centeleghe (Farra d’Alpago, BL)
Michelangelo Citino, chef Ristorante Michelangelo (Segrate, MI)
Andrea Ferrucci, chef Ristorante Marcelin, (Montà, CN)
Alfio Ghezzi, chef Locanda Margon 2* (Ravina, TN)
Paolo Ghidini, proprietario Pizzeria Gourmet Al Fienile (Palazzolo sull’Oglio, BS)
Michael Goran Amnegard, chef Ristorante Kung Blacke, (Flen, Svezia)          
Artem Losev, chef Ristorante Kutuzovskiy 5 (Moscow)
Stefano Mazzone, executive chef Grand Hotel Quisisana Capri (Capri, NA)
Christian Milone, chef e proprietario Trattoria gli Zappatori 1* (Pinerolo, TO)
Loris Oss Emer, pasticcere ed insegnante Scuola Alberghiera Levico (Levico Terme, TN)
Marco Perez, chef ristorante Amistà 33 e Byblos Art Hotel (Corrubbio, VR)
Vanja Puskar, fondatore New Balcan Cuisine e chef ristorante Iris (Belgrado)
Fabrizio Rebollini, chef e proprietario Ristorante Belvedere 1919 (Cantalupo Ligure, AL)
Monica Rossetto, pasticcere e fondatore Monica Green Life

Due chef di eccezione collaboreranno a turno con i colleghi: Antonia Klugmann, Chef del Ristorante L’Argine a Vencò 1* Michelin (Dolegna del Collio, GO) nonché nuovo giudice della VII edizione di Masterchef Italia e Riccardo Camanini, Chef del Ristorante Lido 84 (Gardone Riviera, BS) premiato come cuoco dell’anno durante l’edizione 2017 di Identità Golose.

 

 


L'evento si svolgerà a partire dalle ore 19.00 e come ogni anno l’incasso della serata sarà devoluto in beneficienza.

Per info e prenotazioni:
Villa d'Amelia
Loc. Manera, 1
12050 Benevello Alba, Cuneo
Tel. +39 0173 529225
ecodina@villadamelia.com  - www.villadamelia.com 

 

  •   INeat Free Press di Enogastronomia
    Pubblicazione realizzata da:
    EDQ di Denaro Domenico
    Piazza dei Pescatori, 36
    98049 Villafranca Tirrena (Me)
  •   090 930808
  •   090 930808
  •   338 4243241
  •   info@ineat.it
  • Direttore responsabile
    Flavia Buscema
    Registrazione al Tribunale di Barcellona P.G. n 74 del 2010
    R.O.C. n 24471

Chi siamo

INeat è il free press nato con l’intenzione di mettere in mostra e promuovere l’inestimabile patrimonio paesaggistico, culturale ed enogastronomico Italiano. Il magazine si propone di esaltare l’essere “mediterraneo” divulgando la cultura del bello e del buono attraverso le voci di quanti ogni giorno si muovono nell’ombra e fanno della Italia la terra calorosa ed accogliente che è.